L'ALLESTIMENTO FLOREALE

L'addobbo in chiesa costituisce il lavoro più delicato e, se vogliamo, più importante per il fiorista che dovrà "misurarsi", nel dare "libero sfogo" alle proprie creazioni artistiche, tenendo in debito conto dell'architettura del luogo sacro nonché, tenendo in considerazione, la caratteristica illuminazione degli spazi e degli ambienti fregiati dai suggestivi giochi di luce studiati e progettati, in molti casi, addirittura secoli fa, dalle menti creative di grandi artisti e che, agli spazi e ai volumi, danno un carattere ben preciso e definito e ove, pertanto, la scelta di un fiore o di una composizione anche solo dalla tonalità sbagliata, potrebbe rivelarsi una nota decisamente stonata.
In chiesa dunque, non dovrebbero mai mancare un bel cesto sull'altare maggiore ove verrà celebrato il rito nuziale, una composizione più grande alla sua base davanti agli sposi e alcune piccole sulle balaustre.
Si potranno poi adornare l'eventuale cappella più importante (se presente e prescelta per motivi devozionali), le panche della navata principale, quelle della zona del coro (se presente), l'ingresso purché, non sia già valorizzato diversamente
Lo stile delle composizioni floreali deve abbinarsi, naturalmente, alla grandezza e allo stile artistico della chiesa stessa; perciò:
mentre le chiese di piccole dimensioni esigono piccole e discrete composizioni che rispettino ed esaltano i colori dell'ambiente;
chiese più grandi possono "sminuire" le piccole creazioni e quindi, richiamano piante, tralci o composizioni floreali senz'altro più sontuose.
In relazione allo stile poi, per una chiesa Romanica, si potrà prediligere, una creazione che si adatti alla essenzialità del luogo con fiori semplici e non troppo abbondanti, mentre per una chiesa antica ma dallo stile barocco, è preferibile orientarsi verso scenari più suggestivi e romantici, con arredi e drappeggi "in stile" particolarmente curati. In una cattedrale quindi, l'addobbo dovrà essere necessariamente ricco e festoso per non scomparire nella maestosità delle sue mura.
In una chiesa dallo stile moderno, con la fantasia dei fiori e la complicità degli sposi si possono sperimentare soluzioni alternative anche se, è preferibile visivamente scegliere composizioni floreali verticali. Infine, per una romantica chiesetta di campagna, si suggeriscono addobbi e allestimenti molto semplici, magari composti oltre che da fiori in tinte pastello, anche da spighe di grano, nastri colorati, edera e frutta di stagione.
Un ultimo consiglio riguarda poi gli sposi che abbiano idee precise e alternative, alle classiche composizioni floreali: in questi casi è preferibile scegliere un giorno meno popolare (evitare, ad esempio, il sabato) così da poter decorare la chiesa come meglio si desidera.

L'ADDOBBO FLOREALE IN MUNICIPIO
La presenza dei fiori, anche se più ridotta e discreta rispetto alla chiesa, è comunque indispensabile per dare un tocco di colore e di allegria ad un tipo di cerimonia di per sé meno suggestiva, come quella officiata dal Sindaco o da altro Ufficiale comunale e per la quale (data la frequenza ormai quasi quotidiana delle celebrazioni con rito civile) attualmente, la maggior parte dei comuni prevede una composizione floreale già preparata. Tuttavia è naturalmente prevista anche la possibilità di abbellire la sala scegliendo fiori propri, non prima però di aver trovato un accordo con il comune, in quanto, data l'esiguità di tempo a disposizione tra un rito e l'altro, bisognerà assicurare una perfetta sincronia nella sistemazione dei fiori da parte del fiorista che, per non disturbare le altre cerimonie che si svolgono nello stesso giorno, non potrà che dedicare qualche minuto a questa operazione.
In ogni caso, per questo tipo di ambiente, la soluzione ideale è quella di adagiare una composizione di fiori in basso rilievo (oppure una ghirlanda) davanti al tavolo di fronte al quale si siedono gli sposi, due composizioni più alte sui lati del tavolo, ed una all''ingresso e infine, forgiare di piccoli e discreti mazzolini di fiori, dalle forme e dai colori delicati, le sedie degli invitati che, volendo poi le signore potranno portare con sé come gentile omaggio
.

Indietro