L'ACCONCIATURA

Per prima cosa, è importante scegliere il proprio parrucchiere di fiducia, che ci conosca, e che capisca ed esaudisca tutti i nostri desideri.
Una volta scelto l'abito, e scattate un paio di foto, bisogna discuter dal parrucchiere, l'acconciatura che più ci si addice. Il parrucchiere dovrà curare particolarmente, tutti i dettagli necessari a far sì che quel giorno, possiate essere tranquille e a vostro agio, sapendo che la vostra acconciatura, dia l'ultimo tassello mancante per essere la più bella.
Il parrucchiere con l'estetista, devono essere scelti almeno tre mesi prima dalla data del matrimonio, per avere il tempo necessario, di studiare la pettinatura più adatta a noi, inoltre deve risaltare il viso della sposa e deve essere in perfetta armonia con l'abito.
Se si ha voglia di cambiare il colore o il taglio de capelli, è meglio farlo quattro o cinque mesi prima, per avere il tempo di adattarsi a questo nuovo cambiamento e per modificare qualcosa che si vuol correggere, avendo così tutto il tempo a disposizione.
Bisogna tener presenti alcuni punti fondamentali: se ad esempio la sposa non è molto alta e longilinea, è consigliabile un taglio corto o l'acconciatura raccolta, magari applicando magari sul classico chignon, alcune ciocche posticce, che non tolgono nulla all'effetto naturale.
La lunghezza dei capelli sotto le orecchie, dà più slancio al collo, invece lunghi e sciolti sulle spalle, si addicono ad una sposa alta con un vestito scollato, e, nel caso in cui i capelli si vogliano ancor più lunghi, si può ricorrere all'extension, che sono ciocche colorate, lisce, ondulate o ricce, che vengono applicate con forcine, al di sotto dei nostri capelli, questi durano all'incirca tre o quattro mesi, avendo poi il compito di curarle, come se fossero i nostri capelli.
Inoltre esistono anche i fermagli decorativi, che si avvicinino sempre all'abito e al suo colore, con applicazioni di fiori freschi come il nostro bouquet. La sposa più giovane, può scegliere di farsi fare una coda di cavallo o semplicemente una lunga treccia.
Quando mancano appena sette giorni al matrimonio, bisogna ritoccare il taglio e ravvivare il colore. Il colore dei propri capelli, è fondamentale, soprattutto per chi decidesse all'ultimo momento di cambiarlo. Noi consigliamo di non stravolgere radicalmente la nostra testa con colori che non abbiamo mai avuto, credendo che possano essere adatti al nostro viso, ma di avvicinarsi il più possibile a quello che è il nostro incarnato e al colore dei nostri capelli naturali, questo per non sentirci totalmente diverse proprio per quel giorno.
Si può ricorrere ai colpi di luce o di sole, per illuminare il viso e ravvivare il colore, magari bionde ciocche su di un colore castano chiaro, o riflessi mogano per rafforzare il castano scuro, o blu corvino, per rinvigorire il nero. Tutte soluzioni che più si addicono, per vederci più belle per quel giorno. Il giorno prima del matrimonio, dobbiamo lavare molto bene i capelli, accompagnando magari il lavaggio, ad un massaggio rilassante, applicando anche qualche prodotto rigenerante, e, asciugandoli, si deve dare loro, già la piega, per sostenere l'acconciatura.
Ed ecco il gran giorno; il parrucchiere dovrà essere pronto, a realizzare la nostra acconciatura. Non bisogna delegare di dimenticare di delegare la mamma o la sorella o un'amica, a munirsi di un beauty, con le cose strettamente necessarie, che possono servire dopo la cerimonia, e durante il ricevimento. Non deve assolutamente mancare, la lacca,un pettine a coda,e qualche mollettina da appuntare in caso, nel togliere il velo, possa sciogliere qualche ciocca.
Siamo pronte così, al giorno più bello della nostra vita.

Indietro